Jonathan Riley-Smith

Jonathan Riley-Smith, dottore di ricerca tra gli altri titoli, ha studiato presso i prestigiosi Eton College e Trinity College, Cambridge. Sposato e padre di tre figli, ha insegnato alle università di St Andrews e Cambridge; è professore di Storia presso la Royal Holloway University di Londra e Dixie professor di Storia ecclesiastica presso la University of Cambridge. È stato membro dei Queens' College (Cambridge) ed Emmanuel College (Cambridge). Ha pubblicato The Knights of St John in Jerusalem and Cyprus, c.1050-1310 (Londra, 1967); The Feudal Nobility and the Kingdom of Jerusalem, 1174-1277 (Londra, 1973); What were the crusades? (Londra, 1977, attualmente alla 4? edizione, 2009); The First Crusade and the Idea of Crusading (Londra e Philadelphia, 1986); The Crusades: A History (Londra e New Haven, 1987; 2? edizione, 2005); The First Crusaders, 1095-1131 (Cambridge, 1997); Hospitallers. The History of the Order of St John (Londra, 1999); Al seguito delle Crociate (Roma, 2000); The Crusades, Christianity and Islam (New York, 2008); Crusaders and Settlers in the Latin East (Farnham, 2008); Templars and Hospitallers as Professed Religious in the Holy Land (Notre Dame, 2010); The Knights Hospitaller in the Levant, c.1070-1309 (Basingstoke, 2012) e molte altere opere in collaborazione con altri autori o in qualità di editor. È stato insignito dei titoli di Bailiff Grand Cross of The Most Venerable Order of St John e di Knight Grand Cross of Grace and Devotion of the Sovereign Military Order of Malta.

Joan Greatrex

Joan Greatrex si è ritirata anticipatamente dalla carica di insegnante presso la Carleton University, Ottawa, (Canada). Ha pubblicato le cronache monastiche dell'ex abbazia di Peterborough e del primo registro esistente della cattedrale di Winchester: The Biographical Register of the English Cathedral Priories (OUP, 1997) è stato seguito e completato da The English Benedictine Cathedral Priories, Rule and Practice, c.1270-c.1420 (OUP, 2011). Ha inoltre pubblicato una cinquantina di articoli su temi correlati in diverse riviste accademiche e atti di conferenze. È membro della Ecclesiastical History Society e dello Standing Committee of the Monastic Research Bulletin. È inoltre Fellow of the Royal Historical Society.

Mark de Pulford

Mark de Pulford, attualmente in pensione a seguito della sua attività lavorativa a servizio dello Stato britannico, offre consulenza a praticanti e politici a livello internazionale in ambito giuridico e dei diritti umani. Mark insegna Filosofia, Scienze politiche ed Economia presso il Trinity College, Oxford. Ha lavorato prevalentemente per l'Home Office ma annovera anche collaborazioni con DFID, FCO, the Attorney General's Office ed il Ministero della giustizia. In qualità di esperto di politica, ha lavorato a stretto contatto con i ministri per redigere nuove leggi e politiche riguardo l'amministrazione delle forze di polizia, il diritto penale, i diritti umani ed ambiti correlati. Mark ha inoltre offerto consulenza alle Nazioni Unite in Somaliland e Puntland, ed al Governo britannico a Mogadishu e Lesotho. Si interessa particolarmente di diritti umani e Islam. È sposato e padre di sette figli ormai adulti.

Ethel Tolansky

Ethel Tolansky, laureata in Francese a Dunelm, dove ha studiato anche arabo, è uno dei membri fondatori del Group for War and Culture Studies, presso la University of Westminster. È specializzata in Poesia della Resistenza e Letteratura dell'occupazione e della deportazione; Esperienza dei campi di concentramento, in particolare Jean Cayrol; Esperienza della guerra in Algeria, sia nella prosa che nella poesia. Ha ricoperto il ruolo di Preside di Francese alla University of Westminster. È inoltre co-fondatrice del Francophone Africa, Caribbean and Pacific Research Group. Annovera pubblicazioni in tutti gli ambiti sopra citati; scrive inoltre per il CTS.

Amal Marogy

Amal Marogy è ricercatrice associata in Studi neo-aramaici presso l'University of Cambridge; è inoltre fondatrice ed executive director di Aradin Charitable Trust. Ha conseguito il dottorato in Lingue e culture orientali alla University of Ghent (Belgio). Ha insegnato Arabo alla University of Cambridge ed ha ricoperto il ruolo di Director of Studies in Asian and Middle Eastern Studies al King's College. Amal ha ideato e organizzato il primo ed il secondo ciclo di conferenze Foundations of Arabic Linguistics a Cambridge; ha inoltre promosso un nuovo ciclo di conferenze dal titolo New Horizons in Intercultural Dialogue. La conferenza inaugurale Cultural Heritage of the Christian Communities in the Middle East: challenges and opportunities si è tenuta presso il Trinity Hall (Cambridge) il 14 e 15 novembre. Amal è irachena e bilingue aramaico-arabo. Auspica che il suo ricco bagaglio culturale possa aiutarla a divenire parte attiva nel dialogo interculturale tra Oriente ed Occidente. Tra le sue pubblicazioni si annoverano The Foundations of Arabic Linguistics: Kitab Sibawayhi. Syntax and Pragmatics (2010) e Si-bawayhi and Early Arabic Grammatical Theory (2012).

Janice Tzuling Chik

Janice Tzuling Chik si è laureata presso la Princeton University, alla Woodrow Wilson School of Public and International Affairs; ha conseguito la laurea alla University of Texas ed il dottorato alla University of St Andrews. Attualmente è vicepresidente della Broad Brook Research LLC, e assistant professor in Filosofia presso la Ave Maria University. In precedenza ha lavorato alla Princeton University in qualità di coordinatrice di organizzazioni e per l'ambito accademico; quale consulente marketing per la Dell; come editor per diversi progetti di ricerca internazionali e pubblicazioni, e come portavoce e formatrice per diversi think tanks e oganizzazioni non-profit. Per la sua attività di ricerca ha ricevuto borse di studio dalle seguenti istituzioni: Royal Institute of Philosophy, Scottish Funding Council, University of St Andrews, Philosophical Quarterly, Witherspoon Institute, Santa Croce Foundation, Darrell K. Royal Fellowship in Ethics and American Society. Chik inoltre possiede il Certificate in Musical Performance (Princeton), ed è inoltre ricercatore associato al John Jay Institute.


Aradin Charitable Trust, registered charity 1153576 (UK)
Aradin Charitable Trust non è responsabile del contenuto di siti esterni.